Home / Pianeta mamma / Dolce attesa / Il fumo: non si può
Il fumo: non si può

Il fumo: non si può

Il fumo: non si può

E’ assolutamente vietato fumare in gravidanza poichè il fumo modifica nel feto la formazione dei bronchi e, al primo anno di vita, rende il bambino molto più esposto alle malattie respiratorie.
In particolare il fumo:

– provoca più rischi da parto prematuro poichè la nicotina, causando il restringimento dei vasi sanguigni, non solo riduce la quantità del sangue che vi passa ma agisce anche sulla placenta favorendo il suo distacco dalla parete uterina provocando la nascita prematura del bambino.

– causa minor peso del bambino che, ricevendo un minor flusso di sangue, ha un nutrimento minore.

– aumenta il pericolo della Sids (sindrome della morte improvvisa in culla del lattante): pare infatti che il fumo attivo materno comportando al bimbo meno ossigenazione, possa alzare tale funesta possibilità.

– aumenta le infezioni e l’asma: una ricerca svedese del 2003 ha chiarito che i figli dei fumatori all’aperto erano maggiormente esposti al rischio di infezioni e asma.