Home / Pianeta mamma / Dolce attesa / L’ansia in gravidanza
Ansia in gravidanza

L’ansia in gravidanza

L’ansia in gravidanza

Una gravidanza è accompagnata da sentimenti contrastanti: nei primi mesi bisogna fare i conti con una situazione nuova, con le paure e le aspettative per il futuro che, man mano che si avvicina il parto, amplificano i turbamenti per il timore del parto e per il timore che il bambino non sia sano.

Angustie e inquietudini conducono allo stress della futura mamma: tutto ciò incide negativamente sulla qualità del sonno. Lo stress, infatti induce il cervello a produrre sostanze come per esempio l’adrenalina che favorisce lo stato di veglia a danno di una bella dormita.

Alcuni semplici accorgimenti, come scegliere la posizione adatta prima di andare a riposare, possono aiutare ad evitare diverse notti in bianco. E’ consigliabile dormire distese sul fianco sinistro, tenendo la gamba destra leggermente piegata sull’altra. Ci si può anche sdraiare sulla schiena così da permettere alla cassa toracica una maggiore espansione e una maggiore ossigenazione.

Molta premura va posta anche alla camera da letto, al materasso che deve essere in lattice o a molle con doghe in legno, alla temperatura della stanza che non deve superare i 18-20 gradi.
Per vincere le ansie tipiche della gravidanza è efficace confidarsi con le persone care quali il partner, la madre, un’amica o la sorella.

Anche frequentare un corso di preparazione al parto può rivelarsi utile perchè si conoscono altre future mamme permettendo, quindi, alle neo mammine di affrontare il futuro con maggior quiete e tranquillità.