La soluzione fisiologica è conosciuta da molte mamme come miglior rimedio per sbloccare il muco del bambino, ma quante sanno che si tratta di semplice acqua e sale? Infatti viene comunemente chiamata anche soluzione salina ed il sale è presente in una concentrazione pari allo 0,9%. In commercio la troviamo sotto forma di flaconcini mono uso o di spray, tuttavia è molto semplice ed economico anche prepararla in casa. Ecco come fare.

Ricetta

Sarebbe meglio utilizzare dell’acqua distillata che si può acquistare facilmente nei supermercati, altrimenti dobbiamo far bollire dell’acqua di rubinetto per renderla sterile.
Una volta raggiunto il bollore prendiamo 500 ml di acqua e uniamo 4,5 g di sale fino, che corrispondono a due cucchiaini da caffè. Lasciamo raffreddare e conserviamo in un contenitore sterile nel frigo per massimo 3 giorni.

Metodo

La posizione più indicata per i lavaggi nasali è da seduti, tenendo il bimbo sulle gambe in posizione supina con la testa leggermente inclinata. La soluzione fisiologica va instillata in quantità di almeno 2 centilitri in ogni narice, attendiamo qualche istante per poi asportare il muco sciolto con un tampone di cotone.
Per facilitare la pulizia del nasino si trovano in commercio anche delle praticissime ed utili "pompette" chiamate aspiratori nasali che appoggiate sulle narici del piccolo, prima l'una e poi l'altra, permettono alla mamma di aspirare le secrezioni nasali. Se si usa la pompetta, vanno chiuse completamente entrambe le narici: una con la punta della pompetta, l’altra col dito. Attenzione però a non spingere la punta della pompetta troppo in profondità e verso la parte interna della narice (cioè quella in mezzo al naso) perché si potrebbe procurare sanguinamento.
Ai bambini più grandi che possono soffiare il naso va instillato in ogni narice il contenuto di un intero contagocce (5 ml) di soluzione fisiologica (tenendo il bambino sdraiato con la testa leggermente reclinata all’indietro). Attendere un minuto affinché il liquido ammorbidisca e liberi il muco, poi fare soffiare il naso al bambino.
Se usate i flaconi o fate la soluzione in casa, fate molta attenzione a prelevare il liquido usando ogni volta una siringa pulita o lavando accuratamente la pompetta.

di Silvia V.


Fonti:
Le infezioni delle prime vie respiratorie, G. Caso, B. Marangoni, L. Venturelli, Quaderni acp 1997; 4(5)
L'educazione alla salute, in pediatria di famiglia, Le schede del tuo pediatra, a cura del dott. Raffaele d'Evvico, UTAT periodici.


( 11 Voti )