Home / La gravidanza a 360 gradi / Dalla 13a alla 16a settimana di gravidanza / La tua pelle dalla 13a settimana alla 16a settimana

La tua pelle dalla 13a settimana alla 16a settimana

La tua pelle dalla 13a settimana alla 16a settimana

Gli ormoni a lavoro nel tuo corpo durante la gravidanza possono iniziare a provocare cambiamenti nella tua pelle in questo mese. Uno dei più comuni è la pelle scura. Si verifica nel 90 per cento di tutte le donne in gravidanza.

Si possono essere notate zone più scure di pelle su o intorno ai tuoi capezzoli, nella zona tra la vulva e l’ano (perineo), intorno all’ombelico, e sulle tue ascelle e cosce. Questi cambiamenti saranno più pronunciati se hai la pelle scura. Tuttavia, la pelle scura quasi sempre scompare dopo il parto, ma alcune aree sono suscettibili a rimanere più scure rispetto a prima che fossi incinta.

Si può anche notare un lieve oscuramento cutaneo sul tuo viso. Questa condizione, chiamata “cloasma” – (melasma) o maschera della gravidanza, colpisce quasi la metà di tutte le donne in stato di gravidanza, soprattutto quelle che hanno i capelli scuri e la pelle chiara. Di solito appare sulla fronte, tempie, guance, mento e naso. Esso non può essere così intenso come gli altri aumenti della pigmentazione e generalmente si affievolisce del tutto dopo il parto.

Altre modifiche possono includere:

  • Oscuramento della linea bianca che va dal tuo ombelico ai tuoi peli pubici.
  • Oscuramento di nei  esistenti, lentiggini e macchie della pelle.
  • arrossamento e prurito sul palmo delle mani e pianta dei piedi.

Causata da una maggiore produzione di estrogeni, questa modifica interessa i due terzi delle donne in gravidanza.

  • Le macchie di colore bluastro, le  chiazze sulle vostre gambe e piedi, soprattutto quando si è a temperature  fredde.

Questo cambiamento della pelle, causata da un aumento di estrogeni, scompare dopo la nascita del bambino.

  • Più rapida crescita dei connettivi: unghie delle mani e dei piedi.
  • aumento della sudorazione e timore da calore. Le donne in gravidanza spesso possono sudare più a seguito dell’azione degli ormoni e la necessità di controllare il calore prodotto dallo sviluppo del bambino. Questa umidità rende la pelle maggiormente calorosa con eruzioni cutanee più comuni.

Di solito, la maggior di questi cambiamenti della pelle non sono nulla di cui preoccuparsi: scompaiono dopo la nascita del bambino.