Categoria: L’allattamento

L’allattamento

L’allattamento rappresenta una fase molto delicata del percorso “nascita”. Accade spesso che la neo mamma si trovi confusa di fronte ad una realtà che immaginava diversa. Durante i corsi di accompagnamento alla nascita ci si sofferma sugli aspetti più poetici della maternità e non viene offerto un quadro pratico e realistico dei primi tempi con il neonato: la mamma non viene preparata al cambiamento e numerose difficoltà sorgono soprattutto nell’avvio dell’allattamento.

Il bambino vuole poppare senza sosta o piange inconsolabile anche se ha appena succhiato al seno? Vi sono nonne che offrono suggerimenti e consigli non richiesti che mettono in dubbio la qualità e la quantità del latte materno? La mamma deve essere consapevole che nessuno conosce suo figlio meglio di lei e che, mettendosi in ascolto dei bisogni del suo piccino e seguendo il proprio istinto, ha in sè tutte le risorse necessarie per prendersi cura di lui.

L’allattamento al seno può provocare vari disturbi alla neo mamma: sono disturbi fastidiosi ma non preoccupanti e che generalmente vengono eliminati nel breve periodo.
Le pagine successive offrono risposte numerose e incoraggianti alle mamme che attraversano questa fase.

L’allattamento al seno è un’esperienza preziosa e benefica per la mamma e il bambino. Durante l’allattamento, la mamma fornisce al bambino il latte materno, che contiene tutti i nutrienti e gli anticorpi necessari per la crescita e lo sviluppo sano del bambino. Inoltre, l’allattamento al seno è anche benefico per la salute della mamma, poiché aiuta a ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro, tra cui il cancro al seno e alle ovaie, e aiuta a prevenire la depressione postpartum.

Tuttavia, l’allattamento al seno può essere un’esperienza difficile per alcune mamme, specialmente all’inizio. Ecco alcuni consigli utili per le mamme che allattano al seno:

  1. Inizia presto: il latte materno è prodotto nelle prime settimane dopo il parto, quindi inizia ad allattare il tuo bambino il prima possibile. Ciò aiuta a stabilire la produzione di latte e aiuta anche il bambino a imparare a succhiare e a deglutire correttamente.
  2. Impara le posizioni di allattamento: ci sono diverse posizioni di allattamento che puoi provare per trovare quella più confortevole per te e il tuo bambino. Prova diverse posizioni finché non trovi quella che funziona meglio per te.
  3. Mantieni la tua salute: mangia cibi sani e bevi molta acqua per mantenere la tua salute e la produzione di latte. Inoltre, riposa quando il tuo bambino dorme per evitare la stanchezza e lo stress.
  4. Chiedi aiuto: se hai difficoltà a allattare al seno, non esitare a chiedere aiuto. Parla con il tuo medico o un consulente dell’allattamento per ricevere consigli e supporto.
  5. Stabilisci una routine: cerca di stabilire una routine di allattamento regolare per te e il tuo bambino. Ciò aiuta a mantenere la produzione di latte e aiuta anche il bambino a sviluppare una routine regolare.
  6. Sii paziente: l’allattamento al seno può richiedere tempo per imparare e diventare confortevole. Sii paziente con te stessa e con il tuo bambino e cerca di goderti l’esperienza.

Se hai difficoltà a allattare al seno, non esitare a chiedere aiuto e supporto. Con la pratica e la perseveranza, l’allattamento al seno può diventare un’esperienza gratificante e confortevole per te e il tuo bambino.


Il seno cresce ma di latte ben poco? Allattamento con il tiralatte

Il seno cresce ma di latte ben poco? Allattamento con il tiralatte

Il seno cresce ma di latte ben poco? Allattamento con il tiralatte Quando un bambino nasce può capitare che il suo orologio biologico non gli abbia ancora dato la sveglia. Dall’altra parte invece c’è l’ansia della mamma che carica l’allattamento di aspettative. Entrambi quindi hanno bisogno di training, di un supporto “tecnico” non solo affettivo,… Continua a leggere



Svezzamento introduzione dei primi cibi solidi e quale acqua bere A

Svezzamento: introduzione dei primi cibi solidi e quale acqua bere

Svezzamento: introduzione dei primi cibi solidi e quale acqua bere Con le prime pappe il piccolo inizia a bere non solo latte. Meglio dissetarlo con un’acqua ricca di preziosi sali minerali, indispensabili per il suo sviluppo, come il calcio. Con l’introduzione dei primi cibi solidi inizia per il bambino un viaggio lungo e affascinante che… Continua a leggere



Rooming-in cos'è e perchè è importante

Rooming-in cos’è e perchè è importante

Rooming-in cos’è e perchè è importante Nei reparti maternità, oggi, gli sforzi di tutti sono tesi a far sì che mamma e neonato stiano insieme il maggior tempo possibile. Il rooming-in fa parte di questa volontà e parte dal presupposto che il bimbo, vissuto in simbiosi con la madre per 9 mesi, deve continuare così… Continua a leggere



L'ingorgo mammario

L’ingorgo mammario

L’ingorgo mammario L’ingorgo mammario interessa entrambe le mammelle con indurimento, gonfiore, pelle tesa: talvolta può comparire anche una febbricola. In genere l’ingorgo si verifica quando si saltano alcune poppate, se si indossa un reggiseno molto stretto, se si dorme a pancia in giù. L’ingorgo può degenerare in mastite. Possono risultare utili, dopo la poppata, degli… Continua a leggere



La mastite

La mastite

La mastite La mastite è una infezione della ghiandola mammaria che, oltre alla febbre elevata, presenta dei sintomi quali: arrossamento cutaneo del seno o di una sola mammella, febbre, stanchezza, mal di testa e nausea. E’ bene stare a riposo finchè l’infezione non sarà guarita, senza smettere di allattare. Assicurarsi che il piccolino si attacchi… Continua a leggere



I farmaci durante l'allattamento

I farmaci durante l’allattamento

I farmaci durante l’allattamento E’ necessario rivolgersi al medico allorquando la mamma, durante l’allattamento, dovrà assumere dei farmaci. Si possono dividere i farmaci in tre categorie: – sostanze la cui pericolosità è ampliamente dimostrata dal mondo scientifico. Tali sostanze impediscono in modo assoluto l’allattamento al seno; – sostanze da prendere con cautela poichè non si… Continua a leggere



Il latte artificiale

Il latte artificiale

Il latte artificiale Premesso che il miglior latte, per ogni lattante, è quello della propria madre può accadere che la mamma, per qualsiasi motivo, scelga di non allattare il bimbo al seno. Mentre soltanto 2 mamme su 100 non possono allattare al seno per ragioni di salute, altre decidono in anticipo di non allattare oppure,… Continua a leggere



Miopia e allattamento in gravidanza

Miopia e allattamento in gravidanza

Miopia e allattamento in gravidanza La infondata convinzione che l’allattamento peggiori la miopia risale al tempo in cui le donne si sposavano molto presto e partorivano intorno ai 20 anni. Cominciavano ad allattare proprio in coincidenza dell’epoca in cui la miopia raggiunge la sua punta massima: da qui l’ipotesi errata che la responsabilità fosse da… Continua a leggere



Poppate

Poppate

Poppate Il numero delle poppate deriva dai ritmi e dall’età del bambino: infatti alcuni necessitano di sette pasti, altri di cinque o sei (in 24 ore). Nei limiti del possibile è preferibile far decidere al lattante quando attaccarsi al seno, senza imporre degli orari prestabiliti: in questo modo si soddisfano più facilmente le necessità del… Continua a leggere



Allattamento misto

Allattamento misto

L’Allattamento misto L’allattamento misto è una ottima soluzione quando il latte materno comincia a scarseggiare. Il bimbo ha sempre più fame e non cresce adeguatamente: bisogna, a questo punto, integrare le poppate al seno con quelle di latte artificiale. Si ha l’allattamento misto complementare quando una dose prestabilita di latte artificiale integra la poppata al… Continua a leggere



L'allattamento al seno

L’allattamento al seno informazioni e consigli

L’allattamento al seno informazioni e consigli L’allattamento al seno rappresenta il miglior tipo di alimentazione per il bambino durante i primi mesi di vita, cosi come concordano esperti sanitari e risultati di ricerche scientifiche. I vantaggi derivanti dal latte materno sono tanti e insostituibili: essi favoriscono non solo il bebè ma anche la mamma. Dal… Continua a leggere



Il colostro

Il colostro

Il colostro Subito dopo il parto, nei primi quattro o cinque giorni di vita del bambino, dai capezzoli della mamma fuoriesce un liquido giallastro e consistente chiamato “colostro“. Il colostro contiene proteine, acqua, carboidrati, grassi e vitamine. E’ facilmente digeribile ed ha un elevato contenuto nutrizionale. Con il colostro la madre trasmette al lattante le… Continua a leggere



Le ragadi

Le ragadi

Le ragadi Tra i problemi più assidui dell’allattamento ci sono le ragadi, taglietti al centro del capezzolo, fastidiosi e dolorosi che si formano nei primi periodi e sono causati da errori di posizione e suzione. E’ necesario che, al momento della poppata, la bocca del bebè contenga non soltanto il capezzolo, ma anche parte dell’areola,… Continua a leggere