Home / La gravidanza a 360 gradi / Dalla 5a alla 8a settimana di gravidanza / Preoccupazioni e timori dalla quinta settimana di gravidanza

Preoccupazioni e timori dalla quinta settimana di gravidanza

Preoccupazioni e timori dalla quinta settimana di gravidanza

Durante il tuo secondo mese di gravidanza, l’emozione che hai provato nelle prime settimane, può essere mitigata dalla paura. Ti chiedi: che cosa succede se, prima di sapere di essere incinta, ho fatto qualcosa che ha potuto danneggiare il feto? Che dire dell’aspirina che ho preso per un mal di testa? O del bicchiere di vino che ho bevuto per cena? O  dell’attacco di influenza?

E’ importante rendersi conto non è ti è possibile pianificare o controllare ogni cosa della tua gravidanza. Ma è anche importante fare scelte di vita che danno la migliore possibilità di avere una gravidanza sana. Se hai delle preoccupazioni, condividile con il tuo dottore, cosi facendo sarai più tranquilla.

Si può anche essere preoccupate per altre cose. Come pensi di far fronte al dolore del travaglio e del parto? Vuoi essere una buona madre? Discuti di queste preoccupazioni con il tuo partner. Se nascondi le preoccupazioni che ti assalgono, possono causarsi delle tensioni all’interno del vostro rapporto. Esse possono creare un senso di distanza tra te e il tuo compagno in un momento in cui vi è più bisogno del calore che procura una intensa relazione amorosa.

Alcune donne all’inizio della gravidanza hanno disturbi, ansie, apprensioni, affanni derivanti da  pensieri che possono sembrare senza senso o irrazionali, eppure sono normali e molto comuni e di solito passano. Tuttavia, se essi dovessero persistere e sono inquietanti per te, parlane con il tuo dottore o con uno psicoterapeuta il quale  potrà sicuramente aiutarti a controllarli.